Il Premio Giornalistico Paolo Rizzi

2017

Annate

VIII PREMIO GIORNALISTICO PAOLO RIZZI per la carta stampata

Ottava edizione del Premio Rizzi.
Tre donne, tre giornaliste professioniste con tre articoli pubblicati su quotidiani del Nord-est.
Due testi dedicati all’arte, come nella migliore tradizione di Paolo Rizzi - una “pennellata” su Biennale Arte e un’altra su una mostra newyorkese al Guggenheim - e uno legato a società/ambiente, racconto di una particolare scelta di vita…
Sono i protagonisti dell’ottava edizione del Premio veneziano dedicato al giornalismo della carta stampata.
I tre articoli, selezionati dalla giuria di giornalisti presieduta da Vittorio Pierobon, sono stati firmati da:
Manuela Pivato per La Nuova Venezia.
Paola Treppo per il Gazzettino, edizione Friuli.
Simonetta Zanetti per Il Mattino di Padova.
Tra questi tre nomi è uscito il vincitore della ottava edizione, Paola Treppo, che affianca, nell’ideale podio della giornata, Ferruccio de Bortoli, noto giornalista e scrittore già direttore di due prestigiose testate come Il Corriere della Sera e Il Sole 24 Ore a cui è consegnato il riconoscimento Paolo Rizzi “alla Carriera” contraddistinto dalla raffinata Coppa Archimede Seguso, riconoscimento all’eccellenza del giornalismo italiano.


Pieghevole Premio giornalistico Paolo Rizzi 2017 (pdf)


Le giurie

La giuria tecnica (giornalisti)

Vittorio Pierobon | presidente della giuria
Anna Sandri | giornalista, responsabile cultura, spettacoli ed eventi dei quotidiani veneti del Gruppo Gedi
Ivo Prandin | scrittore e giornalista de Il Gazzettino
Damiano Rizzi | curatore del Premio
Enzo Di Martino | critico d’arte de Il Gazzettino
Leopoldo Pietragnoli | segretario dell’Ordine dei giornalisti del Veneto
Alessandro Zangrando | responsabile cultura del Corriere del Veneto


IL CONDUTTORE

Luca Colombo | cerimoniere e presentatore del Premio

 

IL PREMIO ALLA CARRIERA 2017

FERRUCCIO DE BORTOLI
nasce a Milano il giorno 20 maggio 1953. Originario della zona del bellunese, esordisce come giornalista professionista a vent'anni, nel 1973; lavora come praticante al "Corriere dei ragazzi". Successivamente scrive per il "Corriere di Informazione", "Corriere della sera" e "L'Europeo". Si laurea in Giurisprudenza all'Università Statale di Milano.
Torna al "Corriere della sera" nel 1987 come caporedattore del settore economia. Nel 1993 ne è vicedirettore e nel 1997 direttore del primo quotidiano italiano.
Come direttore De Bortoli firma le pagine del giornale per sei anni intensi; affronta la scomparsa di Indro Montanelli e di Maria Grazia Cutuli, giornalista uccisa in un attentato in Pakistan nel 2001; gestisce le notizie relative agli attentati dell'11 settembre 2001, recandosi a New York per convincere Oriana Fallaci a scrivere articoli dopo undici anni di silenzio.
Lascia il quotidiano di via Solferino nel 2003.
Dopo un periodo da editorialista per La Stampa, nel 2005 assume la direzione de "Il Sole 24 Ore".
Nel marzo 2009 torna direttore del "Corriere della Sera" e ricopre tale ruolo fino al 2015.
Nel mese di maggio 2015 è nominato presidente della casa editrice Longanesi. Meno di un anno più tardi, nel febbraio 2016, riprende la collaborazione con il Corriere della Sera come editorialista.


il Vincitore e le menzioni speciali

PAOLA TREPPO - vincitrice di questa edizione con l’articolo: Gli ultimi abitanti di Picon: Questo borgo deve vivere pubblicato da: "Il Gazzettino edizione Friuli", il 31/10/16
Dal 1998 giornalista di cronaca nera, spettacolo, costume e società, eventi, arte, archeologia, economia per "Il Gazzettino", edizione Friuli Venezia Giulia. Dal 2005 giornalista professionista.
Fotografa e presentatrice, collabora agli esordi con l’emittente Telefriuli come giornalista e conduttrice di trasmissioni di economia.
Tra i suoi scritti le pubblicazioni “La Casa della Vergine” e “Pignarul, storie di uomini e del fuoco epifanico” entrambi testi legati a storia e tradizioni del Friuli.

LA MOTIVAZIONE:
Viaggio in un paese fantasma nelle Valli del Natisone, abitato da due anziani “coloni” che hanno deciso di tornare nei luoghi dell’infanzia. Paola Treppo, cronista on the road, che ama cercare notizie originali, racconta con partecipazione e ricchezza di particolari, una storia d’altri tempi. Un articolo che dà una speranza al sogno del vecchio marinaio, e ripropone il tema dello spopolamento delle montagne


SIMONETTA ZANETTI - menzione speciale assegnata dall'Ordine dei Giornalisti con l’articolo: Cattelan. Anche fare pipì è un’arte pubblicato da: "Il Mattino di Padova" il 16/10/16
Nata a Padova dove vive e lavora. Giornalista professionista, dal 2007 è redattrice di “il Mattino di Padova”, “la Nuova Venezia”, “la Tribuna di Treviso” e “il Corriere delle Alpi”: dopo esperienze in diversi settori tra cui cronaca e attualità, dal 2015 si occupa di cultura e spettacoli. Sempre nell’ambito dell’informazione, in precedenza ha lavorato in televisione per Telenuovo e Telechiara, per cui ha realizzato un reportage sulla guerra in Kosovo, e in radio, per Rtl Venezia.
Appassionata di viaggi, ogni volta che può scappa a New York.

LA MOTIVAZIONE:
Il giornalista non va mai in ferie. Simonetta Zanetti ha colto l’opportunità di una vacanza a New York, per raccontare la visita-pellegrinaggio al water d’oro dell’artista padovano Maurizio Cattelan, esposto al Guggenheim Museum. Una descrizione un po’ dissacrante, ma estremamente divertente, scritta con penna felice. E supportata da un titolo ad effetto.


MANUELA PIVATO - menzione speciale assegnata da "Il Gazzettino" con l’articolo: Viva e totale, la gioia dell’arte invade Venezia pubblicato da: "La Nuova Venezia" il 09/05/17
Nasce a Venezia dove vive e lavora. Laureata in Lettere Moderne, è giornalista professionista. È redattrice presso “La Nuova di Venezia e Mestre” dove si occupa di cultura, spettacoli e costume. Dal 2005 al 2008 ha diretto la rivista “Venezia Musica e dintorni”. È co-autrice del libro “Veneziani per scelta” (La Toletta, 2012) e contributor per “I nuovi veneziani” (La Toletta, 2011) e “My Pretty Venice” (L’Airone, 2015). Ama leggere e scrivere, preferibilmente di notte.

LA MOTIVAZIONE:
Un articolo che è un concentrato di giornalismo: cronaca, colore, notizie di servizio e un pizzico di critica artistica. Il tutto scritto con una prosa brillante e accattivante. Manuela Pivato, giovane veterana delle cerimonie mondane veneziane, accompagna con garbo il lettore alla scoperta dei padiglioni della Biennale, trasmettendo emozioni e voglia di vivere l’arte.




menzioni della Giuria a:
Daniele Ferrazza (Il Corriere delle Alpi) - Roberto Luciani (Il Giornale di Vicenza) - Veronica Tuzii (Il Corriere del Veneto) -


Super vincitore 2017: Paola Treppo (Il Gazzettino)